Industria 4.0
Credito d'Imposta del 50%

Agevolazione 2022: il nostro contributo

Il credito d’imposta del 40% è valido per investimenti effettuati dal 01/01/2022 al 31/12/2022.
Si può beneficiare sempre del credito d’imposta del 40% se viene effettuato l’ordine e versato l’acconto entro il 31/12/2022 ed i macchinari consegnati entro il 30/06/2023.
Gli acquisti effettuati dal 1° gennaio vedranno scendere drasticamente il credito d’imposta al 20%
Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito nonché della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive.
Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.

Credito d'imposta 4.0 e Nuova Sabatini

Il credito d’imposta previsto da Industria 4.0 è fruibile in 3 anni in compensazione negli F24.
La legge Sabatini permette di dilazionare il pagamento in 5 anni, riducendo così l’esposizione finanziaria delle aziende, abbattendo il costo del denaro e portando un ulteriore beneficio fiscale del 10,1%.

Il nostro contributo

Anche noi vogliamo dare un contributo e limiteremo a quanto previsto dalla legge l’acconto all’ordine, che sarà dunque solo del 20% anziché del 40% che normalmente applichiamo.
La fine dell’anno è davvero vicina, e la nostra capacità produttiva, per consegne che devono essere fatte entro il 30 giugno 2023, è ormai quasi esaurita.

Serve solo un piccolo gesto di coraggio per fare l’ordine entro l’anno ed il beneficio sarà ancora del 40%, o del 50,1%.
È un’opportunità da non lasciarsi sfuggire.